Odissee o fughe

Price: €1,00

Parole e musica: Michelangelo Severgnini

 

<<Altopiani anatolici brulli
Tendaggi tra scarpate profonde
Giorni di sabbia e cammino
Sfondando armate di gesso
Per incontrare il mare

Quartieri forellati sui muri
Manifesti affissi e raschiati
Proclami libertari e stragi
E porti di falsi documenti
Solo per oltrepassare il mare

Questure di affollate scalinate
Di sorda burocrazia ossequiosa
Donna feconda in silenziosa casa
Ed un sussulto in petto di rivolta
“Ora riconquisto il mare!”

Nell'antichità eroi solcarono il mediterraneo
Incessanti fondarono città e crearono popoli
Le loro imprese furono chiamate odissee

Ora piccole barche di disperati
Affondano tra le onde e gli scogli
E allo sbarco questi sono rinchiusi
O dispersi maltrattati ingiuriati o ancora sfruttati
Indesiderate le loro imprese clandestine
Sono: fughe!!!....>>

 

 

Michelangelo Severgnini:  oud e contrabbasso.

Ermanno Facchi:  darabuka e percussioni.

Diego Roveroni:  recitato.

Paolo Lo Polito:  sax e flauto.

Morena Brindisi:  canto.

sviluppato dalla MFM - ottimizzato per una visione a 1024x768 su Mozilla Firefox